• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

Veneto Orientale Basso Piave

itinerari

Facebook

Il territorio detto Veneto Orientale Basso Piave comprende vari Comuni della provincia di Venezia, oltre a Jesolo ed Eraclea, fra i quali:

 

Ceggia
Situato poco dopo San Donà, lungo la statale 14 in direzione Portogruaro, è un comune di circa 5000 abitanti, noto come 'la Viareggio del Veneto' per il suo tradizionale carnevale, con le sfilate e le competizioni dei colorati carri allegorici.

Fossalta di Piave
Ernest Hemingway fu ferito preso l'ansa del Piave chiamata 'Buso Burato' e non dimenticò mai Fossalta, tornò a visitarla sovente e ne trasse spunti per le sue pagine, in particolare in 'Addio alle armi'. Oggi è possibile, grazie al "Percorso Hemingway" - un itinerario ad anello di 11 km - rivivere l'esperienza dello scrittore americano a Fossalta.

Meolo
Questo piccolo comune è stato teatro di una delle pagine più drammatiche della prima Guerra Mondiale: la sanguinosissima battaglia che nell'estate del 1918 segnò l'ultimo sforzo austriaco.
Ora è centro agricolo e soprattutto vitivinicolo. Notevole e suggestiva la "Riviera delle Ville Veneziane" e degno di particolare nota Palazzo Cappello, oggi sede municipale, con i suoi affreschi quattro-cinquecenteschi.

Musile di Piave
Situato sulla sponda destra del Piave, di fronte a San Donà, questo comune ha visto un notevole sviluppo nell'agricoltura moderna e nelle attività artigianali e industriali.
In estate la piazza centrale si anima di numerose e piacevoli iniziative quali concerti e spettacoli teatrali. Il territorio di musile è particolarmente ricco di siti naturalistici suggestivi e di manufatti legati al fiume Piave.

Noventa di Piave
Le caratteristiche del suo territorio, tanto fertile da assicurare raccolti spesso eccezionali, ne fanno un moderno centro agricolo.
Numerose attività culturali trovano in estate il loro suggestivo scenario nel parco della splendida villa ottocentesca Ca' Zorzi. Dal 1976 in poi, varie campagne di scavi hanno permesso di portare alla luce un sito archeologico fatto di numerosi strati, noto con il nome di "Scavi di San Mauro"

San Donà di Piave
E' il maggior comune della zona, con i suoi oltre 40.000 abitanti. Completamente ricostruito alla fine della prima guerra mondiale, è oggi un rilevante centro industriale.
Nella metà del XIX sec. lanciò le iniziative private di bonifica attraverso i 'Consorzi di scolo', che portarono a una sostanziale trasformazione del paesaggio e dell'economia. Particolarmente degno di nota, per la comprensione della storia di questo territorio, è il "Museo della Bonifica".

Torre di Mosto
E' un piccolo comune agricolo con vocazione artigiana e anche industriale.
Le sue radici culturali e le tradizioni sono ben rappresentate dal locale Museo della Civiltà Contadina. Notevole anche il "Museo del Paesaggio", che ospita anche numerose mostre di pittura.