• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

Percorsi dell'acqua

Facebook

 

Idrovia 1 - Tagliamento

<p>Idrovia 1 - Tagliamento</p>

Partenza da Bibione, dalla foce del fiume Tagliamento, che separa la regione Veneto dal Friuli Venezia Giulia. Gli scrittori latini chiamavano questo fiume Tilaventum Rapax per la forza e l'irruenza delle sue piene.Lungo la riva si sviluppa una folta macchia boschiva dove spicca il pino nero austriaco, un albero che non si trova mai al di sotto dei 400 metri di altitudine, ma che qui , inspiegabilmente, prolifica in abbondanza.Salendo il fiume si trovano approdi per attraccare nelle località di Cesarolo, San Filippo e nel Comune capoluogo di San Michele al Tagliamento, per terminare in direzione nord-est, ai confini con il Veneto Orientale, nella località di San Giorgio al Tagliamento.

Idrovia 2 - Lemene

<p>Idrovia 2 - Lemene</p>

La via d'acqua principale di questo itinerario è il Lemene, fiume di risorgive, la cui nascita è sconosciuta. Il luogo da cui sgorgano le acque natali si può comunque identificare nell'area tra S.Vito al Tagliamento e Casarsa del Friuli, nota come zona delle risorgive. La roggia Versa, arricchita da altre rogge e fiumicelli, nei pressi di Bagnarola cambia il suo nome in Lemene.Dopo aver superato Stallis, Cintello e Portovecchio, il Lemene giunge a Portogruaro, dove riceve le acque della roggia Versiola e del fiume Reghena. Nel suo corso superiore il Lemene scorre tra rive fittamente ricoperte di vegetazione, con acque cristalline e fodali ghiaiosi. Le sue acque azionavano un tempo il mulino di Stallis, quello di Boldara e quello di Portovecchio, ancora funzionante con le sue ruote a pulegge.

Idrovia 3 - Livenza

<p>Idrovia 2 - Livenza</p>

Dal porto peschereccio di Caorle, girando a sinistra lungo il canale del varrogio, si raggiunge il fiume Livenza e girando a destra si risale il fiume in direzione Nord-Est fino a Ca'Corniani, vecchio borgo rurale intimamente legato alla storia di Caorle.La frazione di Ca' Corniani ha origine dal nome della famiglia veneziana Corniani che acquistò, verso la fine del 1600, dalla Repubblica di Venezia un'area agricola di circa 1700 ettari tra i corsi d'acqua del fiume Livenza e i canali 'Livenza Morto' e Commessera.