• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

Via Annia

Facebook

 

La Via Annia e gli antichi ponti

La consolare Via Annia (131 a.C.) risaliva i boscosi litorali padani da Ravenna ad Altino, proseguendo quindi al margine delle antiche lagune sino a Julia Concordia e ad Aquileja.
A nord-est di Altino la strada attraversava diagonalmente i territori di Meolo e di Musile, affrontando un ambiente in cui si alternavano i resti dell'antica Selva Fetontea, le paludi dolci marginali all'antica laguna e fiorenti aree a coltura con insediamento sparso.
Il volto delle contrade, che in epoca romana caratterizzavano i territori della Via Annia, stanno comunque riemergendo lentamente dai veli del tempo grazie alle dettagliate indagini archeologiche degli ultimi anni.

Individuato il tracciato della grande arteria lastricata con l'ausìlio della aerofotogrammetria si è infatti proceduto alle ricerche di campagna, condotte con sistematicità dal Gruppo Archeologico di Meolo e rese possibili da interventi di livellamento agrario attuati nell'area di Millepertiche.
Dalle ricerche sta uscendo l'immagine di un fitto insediamento sparso nelle ricche campagne prossime alla strada consolare. Di particolare interesse è comunque la paleoidrografia dell'area.
Del tutto difforme dalla attuale, ridisegnata dall'uomo, essa è documentata ancora dalla fotografia aerea nonché dal ritrovamento di due nuovi ponti avvenuto nel corso del 1991.
Ambedue d'epoca romana le opere sono state rinvenute nei territori di Marteggia (Frazione di Meolo), ad ovest della Fossetta e di Millepertiche (Frazione di Musile), ad est della stessa.
Il ponte di Marteggia era costruito su una sola campata avente luce pari a 6 m e poggiava su due spalle realizzate con lastroni di arenaria e sostenute a loro volta da un fitto vespaio di pali infissi verticalmente nel suolo.
Il ponte di Millepertiche, mirabile opera di ingegneria, si collocava in posizione non ortogonale all'alveo attraversato; era anch'esso ad una sola campata e questa presentava una luce di 6,60 m a monte e di 7,15 a valle.
Le dimensioni complessive del ponte, comprese le spalle, erano pertanto di 15,7 m di lunghezza e di 5,7 m di larghezza.

 

Il testo e le foto riportate su questa pagina sono liberamente estratti, per gentile concessione dell'editore, dal libro 'Escursioni LAGUNA NORD VENEZIA', scritto da Michele Zanetti, della serie 'Itinerari Fuoriporta' pubblicato dalla Casa Editrice CIERRE Edizioni, Via Ciro Ferrari 5, 37060 - Caselle di Sommacampagna (VR)
tel +39 045 8581820