• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

La Pineta di Eraclea

natura

Facebook

Fragranze di bosco in riva al mare


Conquistare il titolo di perla verde dell'Alto Adriatico non basta a rendere l'idea delle dimensioni e dell'atmosfera creata dall'ambiente naturale di Eraclea Mare. Bisogna pensare al profumo resinoso di 3.500 pini ad ombrello aperto presenze silenziose alle spalle dell'arenile; bisogna pensare a una spiaggia ampia di piccole dune, ricoperte di tamerici, che corre come una lunga striscia morbida, per tre chilometri, senza interruzioni, a fianco del mare.
A guardare il territorio, il litorale scelto ogni anno da migliaia di bagnanti e la florida pineta, non si direbbe che dietro tutto questo c'è un secolo e mezzo di lavoro.

Tanto durò la bonifica che trasformò la zona in luogo di vacanze a diretto contatto con il verde. Ci sono migliaia di braccianti anonimi dietro la moderna Eraclea Mare e gli sforzi di intere generazioni. Fondamentale è stata la bonifica di Livenzuola, il territorio copreso fra il canale Revedoli e il mare, nonchè il proprietario di questo appezzamento, si chiamava Marco Aurelio Pasti. Fu proprio lui a raccogliere, nella pineta di Ravenna, i pinoli del pinus italicus e a farlo seminare lungo il litorale, rimboschendo così le terre prospicienti il mare, dando vita alla maestosa pineta ed alla nuova Eraclea Mare.

Anagrafica e contatti

Indirizzo: 30020, Eraclea

AreaJesolo ed Eraclea, Eraclea, Eraclea Mare