• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

L'ecosistema "Piave Vecchia"

Facebook

 

La Piave Vecchia costituisce, con il breve alveo compreso tra le Porte del Taglio ed il crocevia fluviale di Caposile, un ricco ecosistema fluviale a fisionomia mista.
Essa riceve infatti normalmente i flussi idraulico-biologici del Sile, ma risulta al tempo stesso soggetta all'influsso ambientale delle torbide plavensi. Quest'ultima condizione si verifica sporadicamente, ovvero nel corso delle maggiori piene del fiume alpino.
Prevalgono pertanto sulla struttura e sulla composizione del sistema ecologico gli influssi del Sile, che immette nella Piave Vecchia il patrimonio biologico tipico delle acque sorgive.

Il sistema ecologico della Piave Vecchia è comunque caratterizzato da una ricca componente vegetale: oltre che di idrofite quali vallisneria (Vallisneria spiralis), potamogeti (Potamogeton sp. pl.) e ninfea (Nymphaea alba) i produttori si compongono di elofite quali il giunco lacustre (Scoenoplectus lacustris), lo sparganio (Sparganium ramosum), la tifa (Typha latifolia) e la canna di palude (Phragmites australis), nonché di folta vegetazione arbustiva ed arborea di sponda.
I consumatori sono rappresentati da una numerosissima schiera di specie animali inferiori e superiori.
Tra i fitofagi spiccano i molluschi acquatici (Planorbarius corneus; Paludina vivipara; Limnaea stagnalis; ecc.) nonché alcune specie di uccelli quali la folaga (Fulica atra) e la gallinella d'acqua (Gallinula chloropus).

Tra i consumatori secondari figurano invece alcune decine di specie di pesci, con la tinca (Tinca tinca), il cavedano (Leuciscus cephalus) e la carpa (Cyprinus carpio); quindi anfibi, rettili e uccelli, questi ultimi con il martin pescatore (Alcedo atthis), il tuffetto (Podiceps ruficollis) ed il tarabusino (Ixobrychus minutus), tutti nidificanti.
I predatori risultano pure presenti in buon numero; tra gli altri spiccano il luccio (Esox lucius), il biacco (Coluber viridiflavus) e la puzzola (Mustela putorius), legati questi ultimi agli arbusteti di sponda.
Complessivamente dunque un ecosistema fluviale ricco e vitale, dotato di un soddisfacente equilibrio tra le varie componenti trofiche e di una notevole va lenza in termini di area di riproduzione per gli organismi acquatici e di riserva biogenetica fluviale.

 

Il testo e le foto riportate su questa pagina sono liberamente estratti, per gentile concessione dell'editore, dal libro 'Escursioni LAGUNA NORD VENEZIA' , scritto da Michele Zanetti, della serie Itinerari Fuoriporta pubblicato dalla Casa Editrice CIERRE Edizioni, Via Ciro Ferrari 5, 37060 - Caselle di Sommacampagna (VR)
tel +39 045 8581820
fax +39 045 8589609