• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

Cinto Caomaggiore

Facebook

 

Il territorio di Cinto Caomaggiore, oggi coltivato a cereali e a vigna, nell'età romana era coperto da boschi; negli anni '60, in seguito al prelievo nella zona del Bando, di ghiaia per la costruzione delle autostrade Trieste Venezia e Portogruaro-Pordenone si sono ottenuti dei laghetti artificiali, noti come 'Cave di Cinto': incantevoli località naturali molto ricche e caratteristiche dove è possibile osservare numerose specie botaniche, ittiche e di uccelli stanziati e migratori.
Da un punto di vista storico, artistico e architettonico meritano una visita la Chiesa parrocchiale del capoluogo dedicata a S.Biagio le cui origini documentate risalgono al XII secolo, la Chiesa di San Giovanni Battista a Settimo e la Chiesa della Concezione. La Chiesetta della Concezione, caratterizzata da un arioso pronao neoclassico che rileva le origini a cavallo tra il XV e XVI secolo, presenta un unico altare su cui è posta una Madonna lignea attribuita al bellunese Valentino Panciera detto il Besarel.