• foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto
  • foto

Benvenuto!

 
 
 

Vedi tutti gli eventi di oggi

 
 

ALTRI CONTENUTI - ACCESSO CIVICO

Facebook

 

 

RESPONSABILE DELLA TRASPARENZA - ACCESSO CIVICO

Art. 5, commi 1, 4.

Con decreto del liquidatore n. 18 del 5 settembre 2017 è stato individuato come Responsaibile della prevenzione della corruzione e della Trasparenza di cui alla Legge 190/2012, il Segretario generale della Città metropolitana di Venezia Dott. Stefano Nen, tel. +39 041 2501006, email anticorruzionetrasparenza@turismovenezia.it, ufficio in San Marco 2662 - 30124 Venezia.

Il Responsabile per la prevenzione della corruzione e della Trasparenza controlla ed assicura altresì la regolare attuazione dell'accesso civico.

L'accesso civico è il diritto di richiedere documenti, informazioni e dati nel caso in cui l'Amministrazione non abbia adempiuto all'obbligo di pubblicazione. La richiesta di accesso civico non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente, non deve essere motivata, è gratuita e va presentata al Responsabile della Trasparenza tramite compilazione dell'apposito modulo scaricabile da questa pagina ed inviato:

- via mail all'indirizzo anticorruzionetrasparenza@turismovenezia.it

- via pec all'indirizzo aptvenezia@legalmail.it

Nel caso in cui il Responsabile constati l'omissione della pubblicazione di documenti, informazioni o dati, prevista per legge, lo stesso assicura la pubblicazione nel sito del documento, dell'informazione o del dato entro 30 giorni dalla richiesta di accesso civico. Al richiedente sarà comunicata l'avvenuta pubblicazione, con l'indicazione del relativo collegamento.

Qualora invece quanto richiesto risulti già pubblicato, nel rispetto della normativa vigente, il Responsabile indica al richiedente il relativo collegamento ipertestuale.

Nel caso di ritardo o mancata risposta, il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, che è il

 

Pagina aggiornata 29 novembre 2017